Resilienza, resilienza, resilienza!

micaeljordan” Avrò segnato undici volte canestri vincenti sulla sirena,
altre diciassette volte, a meno di dieci secondi alla fine.
Ma, nella mia carriera, ho sbagliato più di novemila tiri.
Ho perso quasi trecento partite.
Trentasei volte i compagni mi hanno affidato il tiro decisivo

e l’ho sbagliato. Nella vita ho fallito molte volte.
Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto “…Micheal Jordan

Resilienza?

Resilienza viene dalla metallurgia per indicare la capacità di un metallo di resistere agli urti senza spezzarsi, assorbendo energia di deformazione elastica. E’ il contrario di fragile. In senso figurato può esprimere la volontà di avanzare, migliorando la propria azione di volta in volta, nonostante l’imperversare delle avversità.
Con riferimento alle nostre facoltà , la resilienza è l’abilità nel far fronte in maniera positiva agli eventi, di riorganizzarsi positivamente dinanzi e, nonostante, le difficoltà.
E’ una caratteristica che abbiamo tutti ma, è ben nascosta nella nostra zona di confort. Si apprende con l’esperienza, grazie ad un lavoro continuo su se stessi, utilizzando come “palestra” i casi della vita. Permette di scoprire quelle risorse che non sapevamo di possedere e che ci permettono di risolvere il problema/i di turno. Diventare resilienti è una conquista: ci rende consapevoli, della nostra essenza, delle nostre capacità, delle nostre possibilità. A questo punto, tutto il resto, viene da sé.

Paolo Nestico

Paolo Nestico

Ciao sono Paolo Nestico mi occupo di consulenza alle aziende. Formazione e interazione sono la ricetta per far ripartire il nostro Paese.
Paolo Nestico
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*